La tariffa smartphone per chi fa sport

Segnalo che CoopVoce ha pensato una nuova tariffa ChiamaTutti Bici per chi usa la bici o corre!

Praticamente partendo da un fisso mensile di: 200 minuti di chiamate nazionali verso i numeri fissi e mobili conteggiati al secondo, 200 SMS nazionali e 500 Megabyte c’è la possibilità di aggiungere minuti e MB per internet solo convertendo i km percorsi!

Adatta per chi usa giornalmente la bici o corre, per i propri spostamenti di lavoro, per hobby o per sport!

ChiamaTutti Bici

I clienti CoopVoce interessati a convertire i chilometri percorsi in bici o a piedi tracciati dall’app “ViviBici” in traffico telefonico, possono attivare l’offerta “ChiamaTutti Bici”.

L’offerta base prevede 200 minuti di chiamate nazionali verso i numeri di rete fissa e mobile, 200 SMS e 500 Megabyte di traffico internet nazionale a soli 7,5 euro al mese!
Ogni mese, al rinnovo dell’offerta, il traffico telefonico convertito (ovvero i Km Voce) sarà accreditato e sommato all’offerta base, fino ad un massimo di 200 Minuti e 1000 Megabyte pari a 200 Km Voce.

Costo mensile Soglia mensile minuti vs tutti Soglia mensile SMS vs tutti Internet
7,5 euro 200 minuti 200 SMS 500 MB

– 200 Minuti con ViViBici avrai a disposizione fino a 400 Minuti
– 200 SMS
– 500 Mega con ViViBici avrai a disposizione fino a 1500 Mega

Maggiori informazioni sul sito dell’offerta

Qui lo spot:

Pallanuoto sulle reti Rai :-(

Un po’ stanchi del pessimo servizio riservato agli sport minori sulle reti Rai, cogliamo l’occasione per scrivere alla tv di stato per chiedere spiegazioni e che si cambi atteggiamento.

Ieri per una partita di pallanuoto per la World league (competizione internazionale tipo la Coppa del mondo di calcio) tra disservizi tecnici e qualità pessima dell’immagine ci siamo veramente scandalizzati per la figura pessima che questo sport potrebbe fare ad un neofita.

Di seguito la lettera spedita tramite il servizio per ScriveR@i:

Buongiorno,
vorrei portare l’attenzione ad un problema di qualità dei flussi video in cui vengono penalizzati alcuni sport, in particolare vorrei far presente che le partite di pallanuoto per loro natura hanno bisogno di maggiore qualità di immagine per poter essere seguite.

Per dirla non con parole mie:
“la superficie di gioco in continuo movimento provoca squadrettamenti continui dell’immagine che con una definizione e un bitrate superiori si verificherebbero in maniera proporzionalmente migliore, e la già ridotta riconoscibilità dei giocatori ne subisce un danno definitivo.” (Alessandro Arbocò – parlanuoto.it)

Ieri ad esempio avete trasmesso una partita di pallanuoto di World League (Italia-Montenegro) veramente IMBARAZZANTE, i disservizi tecnici possono anche starci (certo che con questa frequenza non ha senso: vorrei vedere se fosse stata una partita della nazionale italiana di calcio!), ma il problema maggiore è che non si capiva nulla di quanto accadeva in vasca! Le immagini in movimento sono un’accozzaglia di pixel indistinguibili nei momenti clou della partita.
E dire che su Rai HD nel frattempo c’era il Telegiornale di Rai 1! Dev’essere fondamentale vedere le notizie in HD…

Per non parlare dell’immagine (ma potrebbe anche essere un limite mio e del tv LCD 16:9 che uso) che non ho proprio capito in che formato veniva trasmessa!

Quindi cercate di migliorare i flussi video degli sport minori o sempre meno gente sentirà il dovere di spendere dei soldi per il canone.

Saluti.

Sperando che ci siano altri appassionati che vogliono migliorare l’attuale situazione del digitale terrestre.

PS. Tra l’altro un’altro “piccolo” disguido ha guastato la serata. Settimana scorsa la pubblicità dava l’inizio della partita per le 20, poi ieri la guida tv del digitale terrestre indicava le 20:25, peccato che poi sia iniziata verso le 20:20 circa facendoci perdere i primissimi minuti di gioco… è_é

Aggiornamento delle 16:36: Risposta velocissima, peccato che mi rimandano ad un altro indirizzo raiway@rai.it:

in riferimento alla Sua segnalazione, Le suggeriamo di contattare direttamente RaiWay all’indirizzo raiway@rai.it

Grazie per averci contattato.
Cordiali saluti.

Contact Center ScriveR@i

A cui ho già provveduto ad inoltrare l’e-mail.

podisti da strapazzo

Noi che amiamo correre senza stress da classifica, preferibilmente nel verde , senza rinunciare al ristoro, ad una pausa  e al ricco pacco gara, quest’anno siamo a 6

24/03/2013 Stramilano dei 50.000 – Milano

E’ la nostra 7° Stramilano consecutiva, ed ogni volta è entusiasmante correre tra i viali di Milano con migliaia di persone davanti a noi, e migliaia di persone a seguire!! E’ proprio una festa per tutti.

Eppure nonostante le numerosissime edizioni c’è ancora molto di migliorabile. Per prima cosa vorremmo che i viali fossero chiusi al traffico in entrambi i sensi di marcia: correre di fianco alle macchine che sfrecciano in senso contrario non è salutare e non è nello spirito della manifestazione.  Vorremmo che non ci fosse l’”imbuto” all’arrivo: anche se la manifestazione non è competitiva lasciateci correre l’ultimo km ! Vorremmo un ristoro e un pacco gara più “bio”, come sempre ultimamente l’unico stand che apprezziamo è quello dove ci danno la mela!! Ci sarebbe anche da migliorare l’educazione civica di chi attraversa la strada con il cane legato al guinzaglio di 2/3 m mentre tutti corrono , degli automobilisti impazienti, e di chi non fa il tifo !

Cosa ricorderemo di quest’anno? La maglietta gialla e … l’arrivo all’Arena Civica piena di fango! Aver incontrato un amico sul passante!

01/04/2013 36^ Marcia dei ciliegi in fiore – Casterno

Imperdibile appuntamento di Pasquetta da qualche anno, ne apprezziamo sempre il percorso, soprattutto la parte nel parco del Ticino e l’affollata partecipazione che ci permette di godere della vista di un coloratissimo serpentone umano tra le campagne del Magentino, i volontari presenti ad ogni angolo, il pacco gara ricco e risotto per tutti all’arrivo, dove ci si può rilassare sul prato (se non ha piovuto il giorno prima!).

Quest’anno per la prima volta Akiro si è cimentato in una mezza!!! E adesso non vorrei prendermi troppi meriti… ma sicuramente aver tenuto la mia lentissima andatura per i primi km l’ha aiutato ad affrontare con il giusto riscaldamento la seconda parte della gara dopo che ci siamo salutati al bivio. Cosa resterà? Delle belle unghiettine nere a farci compagnia!

01/05/2013 I Cinq Casinott 2013 – 38° Trofeo – Lainate

La corsa del I maggio! Anche in questo caso non siamo mai soli, vista la partecipazione! Si può scegliere tra 7 e 13 km, e i primi 6,5 sono praticamente in comune. Per chi parte nelle “seconde file” è inevitabile l’imbuto a Villa Litta , ma c’è da rifarsi gli occhi! Ovviamente è impossibile sorpassare sul Villoresi (ma tanto io sono “sorpassata”!!! e verso la fine c’è un quasi single-track su un canale di irrigazione per un ulteriore pausa , insomma le “scuse” per tirare il fiato non mancano! Ho fatto i 7 km con mio fratello al suo “battesimo” podistico dell’Alto Milanese nonostante una caviglia malandata, mentre Akiro è andato avanti, e ci ha raggiunti mentre noi beatamente ci pappavamo tutto il possibile al ristoro! Anche qui pacco gara èabbondante; gli sponsor del settore alimentare in zona non mancano! seppur più a taglio “industriale” che “Km0”.

Che dire, non dimenticheremo neanche lo schivare le pozzanghere sul Villoresi mentre tentavamo di raggiungere la partenza in bicicletta!!

23/06/2013 XIV^ Fem 4 Pass a Pè – CANTALUPO (MI)

Abbiamo partecipato per la prima volta a questa manifestazione ed eravamo un bel gruppettino alla partenza!!!  Abbiamo corso ognuno al suo passo, tranne Akiro che come al solito si è sacrificato per farmi compagnia, grazie di cuore! Sei unico!

Il percorso me lo ricordo misto su strada e sterrati in mezzo ai campi coltivati; faceva troppo caldo, era una corsa ad eliminazione! Noi poi abbiamo fatto il duathlon visto che abbiamo raggiunto la partenza in bicicletta. All’arrivo ci hanno dato la medaglia, meritatissima, e una borsa gastronomica, non ricordo cosa ci fosse dentro però! Si vede che me lo sono mangiato troppo in fretta come al solito.

01/09/2013 Km 0 2013 – Pontevecchio di Magenta

Prima corsa dopo il rientro dalle vacanze è stata una scoperta. Il percorso è quasi interamente su strade sterrate, in buona parte nel parco del Ticino; c’erano un migliaio di podisti e direi svariate migliaia di moscerini! ma non ci siamo fatti intimidire e siamo giunti impavidi al traguardo! siamo partiti in 4, i fantastici 4! all’inizio a segnare il passo c’erano le donne , ovvero F.&Imaginaria e dietro gli uomini, Akiro&bro’, poi ci siamo allineati x velocità , davanti A.&F. e con calma Bro&I. All’arrivo risottata! un premio in più per Bro’. Ci è piaciuto il pacco gara con i prodotti del Parco del Ticino, riso, biscotti, salsa, salamino e pancetta!!! il tutto era dentro delle buste di carta personalizzate ad una ad una a tema Avis, un’idea carinissima, grazie a chi le ha dipinte! ce ne siamo accorti solo una volta arrivati a casa e ne siamo stati felici.

13/09/2013 Legnano night run 2013 – LEGNANO

Siamo sempre stati in dubbio se iscriverci, la corsa non è competitiva, però ti danno un chip e pubblicano pure le classifiche!! inoltre la corsa ha un costo non indifferente di 10€, è vero, che abbiamo ricevuto una maglietta «tecnica» , ma c’erano gli sponsor!!!! vista la presenza di più di 2.000 iscritti …

Ci siamo iscritti convinti dal «Capitano» e comunque è stato bello fare i due giri in centro a Legnano; tra le altre cose c’era molto tifo, sia «mirato», ognuno aveva un parente o un amico da tifare, sia «per tutti» quelli che stavano cercando di portare a termine l’impresa. Il percorso è tutto su strada e direi «veloce» anche per la presenza di una discesa che ti invoglia ad allungare il passo. E infatti non sono mai andata così veloce; per prima cosa si parte veloci per partecipare , poi si allunga alla discesa, e infine si cerca di resistere per non arrivare ultimi!!! non escludiamo di rifarla. Anche in questo caso grazie ad Akiro che mi ha fatto compagnia per tutto il tempo, senza infierire!

E la prossima volta dove? 😛 a presto!

Unstoppable

“Unstoppable” video del Comitato Paraolimpico Canadese a sostegno della squadra che gareggerà a Londra tra il 29 Agosto ed il 9 Settembre.
Nel filmato le tappe più importanti di quello che molti degli atleti che partecipano ai giochi hanno vissuto: un incidente, diverse operazioni chirurgiche, lunghi periodi di riabilitazione, i veri allenamenti.

Caro Governo

Dopo la lettera di Imaginaria al Governo Tecnico anch’io vorrei dire la mia.

Caro Governo,
ti scrivo questa lettera confidando (quasi religiosamente) sulla tua buona fede che in seguito ad un’amnesia ti sia dimenticato di tutti i problemi, sperperi e tagli assurdi apportati in questi anni e sollevati dai vari RizzoStella, Report, Presa Diretta, LaVoce.info, Espresso, … Vorrei comunque ricordarteli qui, come promemoria a tuo futuro uso e consumo. Auguri.

ECONOMIA l’Italia è anche il paese del “nero”, secondo l’Agenzia delle Entrate abbiamo un sommerso intorno ai 300 miliardi, che dà luogo a 120-150 miliardi di evasione favorita proprio dal grande uso di denaro contante. Dobbiamo immaginare un sistema automatico, che induca tutti i contribuenti a pagare le imposte spontaneamente e che non pesi sui contribuenti onesti cercando di abbattere il grosso del sommerso composto dalle piccole transazioni quotidiane di 10,20,50 o 100 euro.
Sottoscrivere l’accordo con la Svizzera che consente di recuperare con una tassa una tantum tra il 19 ed il 30% dei capitali depositati, accordo già sottoscritto da Gran Bretagna, Germania e Austria. Inoltre ogni anno la Svizzera fa per conto terzi il prelievo fiscale del 25% sui profitti prodotti da questi capitali consegnandoli ai paesi d’origine dei proprietari. (isegretidellacasta)
Rimuovere subito le sanatorie per manager, banche e società! Chi ruba soldi per proprio conto toglie risorse alla comunità e quindi introiti per lo stato visto che la maggior tassazione avviene per le persone comuni e non per i gli per ricchi (ilfatto)

GOVERNO E POLITICA Tagli ai doppi incarichi, non devono esistere sindaci parlamentari o altre malformazioni politiche. Chi ricopre una carica istituzionale non può averne un’altra che porti via tempo alla prima.
I parlamentari devono essere presenti e lavorare da lunedì a venerdì, non tre giorni a settimana, dal 12 gennaio 2011 l’Aula è stata convocata 68 giorni su 198 e mai (mai!) di venerdì.
Ci sono troppi parlamentari e sono pagati troppo, un criterio equo può essere quello di commisurare lo stipendio dei parlamentari al benessere economico dei propri cittadini, e quindi ad una misura (per quanto imperfetta) di questo: il Pil pro capite (lavoce.info)
Rimborsi elettorali sono troppi e squilibrati rispetto alle spese! Si chiamano rimborsi non bonus! Va messo un tetto sia alle donazioni da privati che ai contributi dello stato. Il fine della legge è rimborsare le sole spese elettorali, allora è ragionevole che i rimborsi non superino una soglia ottenuta moltiplicando per 0,52 (in base al costo più basso del voto in base al rapporto più basso tra spese elettorali accertate dal Collegio di controllo delle spese elettorali e numero di elettori) i voti effettivamente ricevuti da ogni partito. Se applichiamo questa regola alle elezioni del 2008, troviamo che si potevamo risparmiare più di 440 milioni di finanziamento pubblico ai partiti in questa legislatura (lavoce.info).
E data la spesa fino ad oggi bisogna annullare il pagamento dell’ultima tranche del contributo ai partiti.
Abolizione quell’infame leggina che consente a chi regala denaro ai partiti di avere sconti fiscali 51 volte più alti di quelli concessi a chi dona soldi alla ricerca sulle leucemie infantili.
Le agendine se le possono comprare i parlamentari con i loro soldi (liberoquotidiano.it), pagare 950 mila euro più IVA ogni anno per dare a ogni senatore circa 70 agende è da pazzi!!
Niente appalti per nuove auto blu! Cos’è uno scherzo? siamo tra i paesi con più auto blu! Riparatele o usate i mezzi pubblici o andate in bicicletta come nel resto dell’Europa, che fa bene a voi, all’ambiente ed a noi perchè risparmiamo. Le auto blu vendetele!
Trasparenza sui voli di stato: aeroporto di partenza, di arrivo, chi c’era a bordo, dove andava e perché aveva quel tale ospite con nome e cognome. (corriere)
Voi politici avete troppo potere, spazio, soldi. Razionalizzate gli uffici, le sedi ed accorpate tutti in pochi stabili. Vedrete diminuire le spese. A cosa serve un nuovo ufficio a Casini ? Recentemente s’è trasferito a poche decine di metri di distanza dalla Camera: un loft di 90 metri quadrati nel Palazzo Theodoli-Bianchelli, dove hanno sede vari gruppi parlamentari, fra cui quello dell’Udc. Il nuovo ufficio, che ospitava due segretari di presidenza che a loro volta si sono trasferiti nell’ex ufficio di Casini, è della stessa grandezza, del medesimo prestigio e del medesimo privilegio. (isegretidellacasta)
Tagliate la squadra di calcio del Ministero di Grazia e Giustizia, una squadra di calcio di Serie D la romana Astrea (girone G) che ha assunto a tempo indeterminato giocatori di calcio con mansioni che non svolgerà mai e con stipendi da statali!
A casa Silvia Garnero, 28 anni, è assessora alla Provincia di Milano, raccomandata dalla Santanchè ed a casa ogni persona che risulti essere raccomandata (unita)

PENSIONI Oggi deputati e senatori che durante il mandato istituzionale intendono continuare ad accumulare anche la pensione, possono farlo versando soltanto il 9% della retribuzione relativa alla loro vecchia attività: magistrato, professore, medico, dirigente d’azienda… Il restante 24% è un contributo figurativo che grava sulle casse dell’ente di previdenza. Cioè quasi sempre dello Stato. Porre l’intero 33% a carico del beneficiario sarebbe una misura di giustizia elementare (corriere)
Ci sono 2330 pensioni pagate ad ex parlamentari che ci costano 219 milioni di euro l’anno e che di questi soldi solo 15 milioni corrispondono ai contributi da essi pagati, mentre i restanti 204 milioni ce li mettiamo noi. sono ben 200 gli ex parlamentari che prendono anche la pensione da ex consiglieri regionali! Una doppia ricchissima pensione come se avessero vissuto due vite da privilegiati al posto di una! Tagliatele! Date un senso ai vostri appelli di Equità! (isegretidellacasta)
Le baby pensioni sono state un regalo, ma sono insostenibili sia economicamente che moralmente! Se in passato si è fatto un torto si ha l’obbligo morale di rimediare. E molte sono veramente ricche! Tagliatele o fate tornare al lavoro chi è andato in pensione sfruttando regali in tempi di “vacche grasse” (isegretidellacasta)

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Tetto agli stipendi, massimo 200 mila euro lordi l’anno, Bonus inclusi! Se ci saranno dirigenti non più intenzionati a lavorare per il pubblico che vadano pure via. Al giorno d’oggi non è pagando di più che si ha di più!
Stabilire che per i consigli delle società pubbliche (tutte, senza esclusione) non ci possano essere più di tre amministratori e vietare per almeno cinque anni a chi ha avuto un incarico elettivo o di governo di diventare consigliere. Sparirebbero d’incanto molte delle circa 7 mila società controllate da enti locali e Stato. Almeno quelle che servono solo a dare una poltrona ai trombati.
Piefrancesco Guarguaglini è stato allontanato dalla presidenza di Finmeccanica con una buonuscita di 5,5 milioni di euro, versati sul suo conto dai fondi di un gruppo statale, controllato dal Tesoro. Paolo Scaroni, amministratore delegato di Eni, percepisce 4,3 milioni di euro l’anno, mentre i vertici di Enel – che aumenta di continuo le tariffe – Fulvio Conti e Umberto Quadrino, superano i 2 milioni e mezzo l’anno di retribuzione. Sono pugni nello stomaco ai cittadini! Simili persone non sono manager ma succhia soldi, gente che fa affossare le aziende, le svaluta e che magari da “da mangiare” a qualche amico tramite gli appalti e che poi per allontanarli si prende una buonuscita d’oro, mettete un tetto anche a quello perchè sono sperperi che arrecano anche un danno d’immagine: cornuti e mazziati! (isegretidellacasta)
Invece di fossilizzarvi sui programmi proprietari puntare all’Open Source che farebbe risparmiare alle casse dello stato delle belle somme (anche per quanto riguarda il sito della Rai).

REGIONI Mettete un tetto a tutti gli stipendi pagati dalle regioni (consulenti inclusi) anche a quelle autonome, gli sperperi sono sperperi. Assumere un consulente da 150 mila euro per salvaguardare una pianta seppur rara (e ci credo con questi prezzi!) è un affronto. Come il mettere a pensione a 2.335 euro al mese Zorro, il vecchio cavallo donato dal governatore a Villa delle Ginestre, dove curano i pazienti con lesioni spinali, perché sia usato per l’ippoterapia. Praticamente il doppio di quanto costa il trattamento di un purosangue compresa la fisioterapia in piscina… Pietro Giamborino, dopo una sola legislatura da consigliere regionale della Calabria, è appena andato in pensione a 55 anni. Mettere un tetto alle «spese di rappresentanza» dei presidente dell’assemblea regionale: a Francesco Talarico sono stati stanziati per il 2012 la bellezza di 185 mila euro, più del doppio di quanto costò ai tedeschi nel 2006, sotto quella voce, il presidente della Repubblica Horst Köhler. Troppe le spese anche negli immobili e nelle spese di rappresentanza all’estero (157 piccole “ambasciate” pagate con i soldi dei contribuenti!). (corriere)
Lo Stato non può intervenire sulle autonomie regionali, pena l’immancabile causa alla Consulta? Il governo potrebbe aggirare l’ostacolo decretando un taglio ai trasferimenti alle Regioni corrispondente alla differenza fra gli 8 euro pro capite e la spesa attuale. (corriere)
Il 28 marzo scorso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio è stato pubblicato il bando di appalto per la costruzione di una nuova ala del Consiglio. Due palazzine da tre piani, più uno interrato: il tutto alla modica cifra di 7.939.360 euro, comprensivi di costi di progettazione. Aggiungendo l’Iva l’importo cresce fino a sforare i 10 milioni di euro. Tagliare! (isegretidellacasta)

DIFESA ED ARMAMENTI Spreco rilevante ed assolutamente inutile di denaro pubblico l’acquisto preventivato nei prossimi anni di circa 90 esemplari del,caccia di quinta generazione JSF F-35 (costo attuale di solo acquisto oltre 10,miliardi, almeno 30 miliardi con il mantenimento).

SPORT Partiamo dal calcio, leggi che servono a tenere in vita squadre di calcio il cui unico scopo è quello di narcotizzare le menti delle persone, in un contesto di partite truccate da arbitri, giocatori, allenatori, e con molti dubbi su doping e quant’altro. Non ha senso per lo stato sostenere un debito simile agevolando società di calcio che ormai non hanno più nulla di sportivo. Tetti ai bilanci delle squadre, niente agevolazioni ad aziende private il cui unico scopo di lucro ha portato al collasso il sistema.

Infine ti chiedo di tenere fuori corrotti e corruttori dai tuoi banchi del parlamento e ai piani alti delle tue società perchè alla base dei problemi italiani e mondiali ci sono uomini disposti a tutto pur di arricchire se ed i proprio amici. Per far questo bisogna puntare molto su stampa ed informazione libera da controlli privati, una democrazia partecipativa e ratificando immediatamente la Convenzione Europea anti corruzione (Criminal Law Convention on Corruption).

Caro Governo se vuoi realmente aiutarci devi un po’ ripensare alle tue priorità e rivedere in toto la società che si è creata con anni di liberismo.

Firmato
Un comune cittadino

Iniziativa contro l’Allevamento di Galline nel Parco del Roccolo

Iniziativa contro l’Allevamento di Galline nel Parco del Roccolo


Diffondo l’iniziativa organizzata dal Comitanto Radici nel Cielo.

Il comitato “Radici nel cielo” invita tutti, per sostenere la causa contro l’insediamento di un allevamento di 328.000 galline ovaiole nel parco del roccolo, ad inviare in Regione, dove sarà discussa la valutazione d’impatto ambientale per la concessione edilizia, una mail di contrarietà.
Qui sotto una bozza e gli indirizzi a cui inviarla
Più fastidio diamo più sapranno della nostra esistenza e forse più probabilità abbiamo di evitare la distruzione del poco verde rimastoci, fate passare anche ai vostri contatti.
Grazie infinite
Per il Comitato
Daniela Clementi

Ecco gli indirizzi

Assessore all’Ambiente, energia e reti Marcello Raimondi
marcello_raimondi@regione.lombardia.it

Assessore ai Sistemi verdi e paesaggio Allesandro Colucci
alessandro_colucci@regione.lombardia.it

Assessore alla Sanità Luciano Bresciani
luciano_bresciani@regione.lombardia.it

Assessore al Territorio e urbanistica Daniele Belotti
daniele_belotti@regione.lomdardia.it

Dirigente responsabile del VIA Dadone Filippo
filippo_dadone@regione.lombardia.it

Dirigente responsabile VIA Giuseppe Civati
giuseppe_civati@regione.lombardia.it

e se volete anche il Presidente Roberto Formigoni
roberto_formigoni@regione.lombardia.it

ECCO LA BOZZA

Buongiorno,
in riferimento alla procedura di VIA 912-RL per un allevamento intensivo di 328.000 galline ovaiole da collocarsi nel PLIS Parco del Roccolo sul territorio comunale di Busto Garolfo, come cittadino esprimo la mia viva preoccupazione e il mio completo dissenso per l´insediamento, in considerazione degli impatti negativi in termini ambientali, paesaggistici e igienici che lo stesso produrrebbe sul territorio.
Ricordo che la procedura di VIA nasce con lo scopo di tutelare e coinvolgere la cittadinanza nel processo decisionale e chiedo che tecnici, funzionari e politici preposti alle decisioni tengano conto della contrarietà espressa dalla popolazione.
Rimango in attesa di riscontro su quanto segnalato.
Cordiali saluti