>_> "Ballando nudi nel campo della mente" Kary Mullis

Il Libro racconta in prima persona della vita (movimentata) e dei pensieri (sgregolati quanto la vita) del premio Nobel per la chimica del 1993, Kary Mullis che si aggiudicl il premio per aver scoperto la reazione a catena della polimerasi (PCR), cui non smetterà di ricordarci…
Non ricordo se qualcuno mi ha consigliato il libro o se l’acquisto è stato condizionato della pigna di Focus che tengo nel’armadio, più probabilmente ero stato stimolato alla ricerca di un degno successore del libro "La tua casa segreta" di Bodanis David in cui venivano descritti, in un linguaggio comprensibile ai profani, alcuni dei fenomeni presenti in natura ed in tutte le case.

Purtroppo, dato lo scopo del libro che non è proprio quello di spiegare i fenomeni naturali o l’ignoto (di tutti i giorni), e non condividendo molte delle opinioni dell’autore e le conclusioni cui trae in seguito alle proprie esperienze non ritengo il libro molto interessante.
Rimane pur sempre una persona che sa il fatto suo e si vede. A mio modesto parere però, spesso cade in contraddizione: come quando afferma che lo scopo principale degli scienziati è quello di indagare, verificare, ed analizzare i fenomeni e dopo poche pagine, in seguito ad una sua straordinaria esperienza preferisce non indagare e lasciar correre; La scrittura è comunque scorrevolissima (abbiocco iniziale per la PCR a parte) ed il libro si lascia leggere in pochi giorni per cui se proprio avete finito le alternative potete buttarvi in questa esperienza e magari condividerete ed apprezzerete la sgregolatezza del genio.