una scusa e niente scuse da trenord

Neanche un classico “ci scusiamo per il disagio“, non ci meritiamo neanche più quello..

RECLAMO 05-01-2012: Buongiorno; in data odierna ho preso il treno suburbano S5 n. 23011 per andare al lavoro; il treno era composto di sole 3 carrozze; abbiamo dovuto viaggiare oltre che in piedi in condizioni pietose, pigiati gli uni con gli altri senza poter respirare; Cortesemente rimango in attesa di una Vostra spiegazione e possibilmente delle scuse, in quanto ho pagato un abbonamento mensile di oltre 50€, e mi aspetto di essere trattata come un essere umano. Distinti saluti.

RISPOSTA: Gentile Signora, in merito al suo reclamo del 5 gennaio, La informiamo che, ogni anno,  durante i periodi di minore frequentazione dei treni, come durante le festività natalizie o ad agosto, Trenord effettua un indispensabile programma di manutenzione straordinaria delle carrozze e delle motrici che rende necessaria una riduzione della frequenza dei treni e della composizione degli stessi.
Restiamo a Sua disposizione per eventuali ulteriori informazioni.
Distinti saluti

facciamoci del male

anche questa settimana siamo messi male sotto il profilo dell’aria che respiriamo

e più in generale del rispetto dell’ambiente, per casi più o meno fortuiti

L’Epifania tutto il PM10 lo porta via

Ebbene sì, anche noi abbiamo ricevuto un regalo, e che regalo , dalla Sig.ra Befana:

Certo la pacchia è durata poco, quindi negli ultimi giorni solo nel 50% degli stessi abbiamo potuto respirare aria pulita. Non ci basta! una buona ragione per prendere la bici o i mezzi pubblici.

Un’altra buona ragione è ridurre i disastri in altre parti del mondo, come in Nigeria.

foto da web

 Tra le altre cose cercavo delle foto delle coste raggiunte dal petrolio ma è difficilissimo trovarne, perlomeno non ci sono riuscita. Censura??

Casalborgone nel sole di dicembre

Ci siamo concessi di recente due giorni di relax a Casalborgone, a due passi da Torino, e che spettacolo:

C’è stato un sole magnifico, inusuale a Dicembre; faceva così caldo che alcune piante stavano germogliando; questa foto l’abbiamo scattata durante una “passeggiata” di 10 km!!! ci sono moltissimi sentieri tra i boschi sulle colline circostanti, ideali per passeggiate rilassanti, facili percorsi trekking o per sbizzarrirsi con la MTB.

Il paesino è molto tranquillo, l’ideale per rilassarsi; ma… e qui si rischia di avvicinarsi a vette irraggiungibili…. la cosa che ci farà tornare è… la birreria Terrapiemonte a 30m dal B&B che ci ha regalato 7/8 birre alla spina artigianali del birrificio Grado Plato, più alcune in bottiglia, spettacolari!!! c’è anche il menù del giorno per non rimanere a stomaco vuoto 🙂

campagna industrializzata

La bellissima giornata di ieri ci ha permesso di scattare queste foto di un caldissimo fine autunno senza pioggia; pur cercando di rimanere il più possibile nelle strade verdi non si può non notare la forte industrializzazione che ci circonda.

Gli alberi nascondono i palazzi e l’airone si adatta all’ambiente circostante; fotografarlo non è stato facile: appena mettevo piede giù dalla bici, seppur distante, l’airone spiccava il volo!

Il monte Rosa visto da Settimo Milanese ci fa intuire la bellezza della pianura, il laghetto di Monzoro (Gaggiano), ci emoziona con i suoi riflessi , le luci del tramonto al Parco del Roccolo nei pressi di Vanzago ci fanno gioire della bella giornata trascorsa all’aperto.

Non potevamo non fermarci ad immortalare questo bellissimo albero rosso con la luna che lo illuminerà di notte.

Iniziativa contro l’Allevamento di Galline nel Parco del Roccolo

Iniziativa contro l’Allevamento di Galline nel Parco del Roccolo


Diffondo l’iniziativa organizzata dal Comitanto Radici nel Cielo.

Il comitato “Radici nel cielo” invita tutti, per sostenere la causa contro l’insediamento di un allevamento di 328.000 galline ovaiole nel parco del roccolo, ad inviare in Regione, dove sarà discussa la valutazione d’impatto ambientale per la concessione edilizia, una mail di contrarietà.
Qui sotto una bozza e gli indirizzi a cui inviarla
Più fastidio diamo più sapranno della nostra esistenza e forse più probabilità abbiamo di evitare la distruzione del poco verde rimastoci, fate passare anche ai vostri contatti.
Grazie infinite
Per il Comitato
Daniela Clementi

Ecco gli indirizzi

Assessore all’Ambiente, energia e reti Marcello Raimondi
marcello_raimondi@regione.lombardia.it

Assessore ai Sistemi verdi e paesaggio Allesandro Colucci
alessandro_colucci@regione.lombardia.it

Assessore alla Sanità Luciano Bresciani
luciano_bresciani@regione.lombardia.it

Assessore al Territorio e urbanistica Daniele Belotti
daniele_belotti@regione.lomdardia.it

Dirigente responsabile del VIA Dadone Filippo
filippo_dadone@regione.lombardia.it

Dirigente responsabile VIA Giuseppe Civati
giuseppe_civati@regione.lombardia.it

e se volete anche il Presidente Roberto Formigoni
roberto_formigoni@regione.lombardia.it

ECCO LA BOZZA

Buongiorno,
in riferimento alla procedura di VIA 912-RL per un allevamento intensivo di 328.000 galline ovaiole da collocarsi nel PLIS Parco del Roccolo sul territorio comunale di Busto Garolfo, come cittadino esprimo la mia viva preoccupazione e il mio completo dissenso per l´insediamento, in considerazione degli impatti negativi in termini ambientali, paesaggistici e igienici che lo stesso produrrebbe sul territorio.
Ricordo che la procedura di VIA nasce con lo scopo di tutelare e coinvolgere la cittadinanza nel processo decisionale e chiedo che tecnici, funzionari e politici preposti alle decisioni tengano conto della contrarietà espressa dalla popolazione.
Rimango in attesa di riscontro su quanto segnalato.
Cordiali saluti