L’atto di uccidere

The act of killing

Quando la realtà supera il cinema. Purtroppo.

Dapprima mi sono tenuto mediamente alla larga dal film per via di un alone di gravità e “pesantezza”. Poi ho deciso di ripescarlo dalla mia watchlist ed effettivamente la visione non stata affatto come mi sarei aspettato.

E’ si grave, agghiacciante ma è anche un film fondamentale che documenta dettagliatamente (forse fin troppo rischiando di ripetersi date le 2 ore e mezza abbondanti) schizofrenia imperante di certi personaggi.
E’ comunque una visione che non deve mancare, per come è stata affrontata senza filtri facendo chiarezza su certe dinamiche della psiche che portano a giustificare atrocità, di gran lunga peggiori della più terribile fantasia: carnefici che si calano nei vari ruoli di oppressi ed oppressori e come questi affrontano il nuovo ruolo… e come il tutto venga giustificato banalmente.

Oppressori assuefatti da dinamiche da gruppo di “gangster” e molto condizionati dalla cultura Americana.

Ovviamente imperdibile.

Ecco il trailer:

Annunci

One thought on “L’atto di uccidere

  1. Pingback: The look of silence | no! no! no! e no!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...