Un condannato a morte è fuggito

un_condannato_a_morte

Bellissimo film di Robert Bresson, fatto con molto poco, qualche angusta cella e pochi personaggi.
Vi terrà incollati dall’inizio alla fine per scoprire come si evolverà la storia.

Vediamo quasi sempre, soprattutto all’inizio, il volto del protagonista o i suoi gesti e da questi traspaiono le sue emozioni.
Lo sguardo del protagonista, come s’intuisce dalla locandina originale del film è quasi sempre severo, sembra saper bene quello che deve fare o per lo meno sembra esser conscio su come superare momenti di crisi e paura, con logica e determinazione. Riuscendo bene a gestirle ed immagazzinarle per poter superare gli ostacoli.

Superfluo affermare che la regia è esemplare nel calarci nei panni di questo coraggioso personaggio, di cui scopriremo qualche cosa in più sul suo passato. Ma non è la cosa più importante.
Sono i suoi sicuri gesti e la sapiente regia a condurre il gioco.

Una pietra miliare!

Ecco i titoli di testa:

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...