crack machine

Milano, domenica piovosa programmata senz’auto (ma piena di taxi e macchinoni vari che non si capisce se vogliono pagare le multe o sfidano la sorte…), noi andiamo al Teatro TiEffe a vedere Crack Machine. Noi conoscevamo già i due protagonisti, perchè avevamo visto Figli di un brutto Dio, e non vedevamo l’ora di rivederli.

I temi principali trattati sono la prigionia (cos’è un reato? chi è “il più” ladro? esiste la riabilitazione? chi c’è in carcere?), l’istituzione carceraria, i reati finanziari, il capro espiatorio e …. la visita del Papa. E a (s)proposito del Papa che nella vita reale e nella (dis)informazione ce lo servono come il prezzemolo un po’ in tutte le salse, in questo spettacolo ci sta proprio bene.

Il teatro di Mazzarelli e Musella e’ un mix di spettacolo, intrattenimento, denuncia, attualità e informazione, ti diverti pensando ed emozionandoti. Noi purtroppo qualche battuta in dialetto non siamo riusciti a capirla, ma è certo che la rappresentazione non poteva essere che così, perchè è la realtà di una vita. Bello l’utilizzo delle musiche, con la testimonianza della radio della prigione ed i saluti ai carcerati da parte delle famiglie.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...