Oro nero ed energia verde

è_é Oro nero ed energia verde

Per non farci mancare niente, anche qui in Italia si pensa di trivellare tutto il possibile. Non si sa mai che si riesca spillare uno schizzetto di petrolio per far andar le nostre belle macchinine.
Secondo il dossier di Legambiente "Texas Italia", infatti, vi sarebbero 100 nuove trivelle pronte ad entrare in azione su tutto il territorio italiano, anche in aree adibite a Parco Nazionale che teoricamente dovrebbero essere protette.

In particolare la corsa all’oro nero, stando anche alla localizzazione delle riserve disponibili, riguarda le aree del mar Adriatico centro-meridionale, dello Ionio e del Canale di Sicilia. Ma nuove istanze di ricerca sono state avanzate anche per il golfo di Cagliari e Oristano in Sardegna e un’area sorge tra le isole del Parco nazionale dell’arcipelago toscano.

Qui la mappa delle estrazioni petrolifere

Una corsa all'oro nero che se confrontata con il consumo di energia "verde" per gli anni dal 2006 al 2008. In cui l'Italia è poco più di un "fanalino di coda" con il 6.8% (rispetto al 5.2% del 2007) e ridicola rispetto alla Svezia con 44.4%, la Finlandia con il 30.5%…
E con un target per il 2010 del 17%, superiore solo a paesi come Lussemburgo, Cipro, Malta, Belgio, Estonia,… Tutto un altro passo rispetto al resto della UE.
Continuando con queste politiche energetiche sarà dura rispettare persino questo risibile cambiamento.

Ma in fondo, ce lo meritiamo anche noi:

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...