MTB Ferrara Stellata di Bondeno ciclabile

MTB Ferrara-Bondeno-Stellata

Il periodo migliore per pedalare a Ferrara e provincia è senz’altro Aprile-Maggio, sia per apprezzare il panorama (i colori dei fiori, i verdi dei campi coltivati) sia per sopportare il caldo. Ci siamo goduti qualche giorno all’aria aperta settimana scorsa (sempre soleggiata, invece al rientro ci siamo beccati solo pioggia per una settimana intera!), dove l’unico pensiero la mattina davanti ad un’abbondate colazione è: dove andiamo oggi?

Il percorso fino a Stellata ci ha dato molte soddisfazioni. Un primo tratto dal centro di Ferrara verso via Modena è in gran parte su ciclabili a fianco delle strade. La cosa bellissima è vedere tantissime persone in bicicletta nella loro vita quotidiana, andare al lavoro, a fare la spesa, a trovare un’amica; le bici sono quasi più numerose delle auto; ed in generale si percepisce l’attenzione che hanno gli automobilisti a non accelerare quando ti vedono (tentazione fortissima per molti dalle nostre parti, i soliti sbruffoni!).

Rimanendo sulla ciclabile alla sinistra di via Modena passiamo su un ponticello che attraversa il canale Boicelli, poco dopo bisogna attraversare la strada ed un cartello ci indica l’inizio del percorso itinerario ciclopedonale “Burana” che si sviluppa a fianco del canale Burana.Ci aspettano circa 10km di ciclabile in sede propria, totalmente alberata, e con molte siepi che vogliono essere un corridoio biologico per il ripristino della biodiversità.Siamo nel pieno della campagna; i campi sono appena stati seminati a quanto pare; In questa mattina di un giorno feriale siamo solo noi, e .. due fagiani! (e qualche ciclista e camminatore).

Ci è sfuggita una delizia estense, la Delizia della Diamantina, magari la prossima volta cerchiamo la deviazione, circa a metà della ciclabile della Burana sulla destra.

Attraversiamo il ponte ciclabile sul Cavo Napoleonico (un canale che collega i fiumi Reno e Po) e siamo arrivati a Bondeno, dove ci possiamo riposare in un parco cittadino molto carino. Proseguiamo poi seguendo le indicazioni per la ciclabile destra Po, in direzione Stellata. Da qui la ciclabile non è più alberata, sarà il luminosissimo giallo dei ranuncoli in fiore ad indicarci la strada! Per un breve tratto costeggiamo il fiume Panaro: da queste parti è quasi più utile avere una cartina dei fiumi e canali che una mappa!!

Sono impressionanti le opere idrauliche. Una che vediamo è l’impianto idrovoro della Pilastresi, uno dei più grandi d’Europa, che scarica le acque della campagne direttamente nel Po, realizzato tra il 1928 ed il 1942.Il nostro punto di arrivo è la Rocca Possente di Stellata, ora sotto il livello dell’argine, ma pensiamo che un tempo sia stata elevata; Stellata è quasi in provincia di Mantova ed i luoghi di confine sono sempre i più strategici.Solo che non sappiamo come fare per andare ad abitarci in questa Rocca Possente! Noi siamo ritornati sullo stesso percorso dell’andata, percorrendo in tutto non più di 60km, ma a questo punto si potrebbe anche tornare seguendo la destra Po fino a Francolino, e rientrare a Ferrara centro tutto su ciclabile, fantastico!

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...