MTB Parabiago – Fieramilanocity

MTB Parabiago – Fieramilanocity

Domenica, pieni di buone intenzioni, ci avviamo in bici verso Milano con la voglia di vedere Fà la cosa giusta, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili e per essere coerenti infatti pensiamo di andarci con le nostre mountain bikes, appena spolverate per la nuova stagione. Zigzaghiamo per ben 35km!

Ecco la mappa

ma tutto ha un senso!

Per prima cosa cerchiamo di percorrere più strade possibili nel verde e nella poca campagna dell’alto milanese rimasta. Quindi passiamo per gli immancabili Parco del Roccolo , e alzaia del canale Villoresi . Ad un certo punto incrociamo laCascina Don Bosco, pensavamo si trattasse di un’azienda agricola, ma non è citata tra le cascine del roccolo; forse è un allevamento di cani ma non ne sono sicura.


Passiamo a fianco del bosco wwf di Vanzago, incrociando la Cascina Gabrina; siamo in piena campagna.Anche se non si direbbe siamo entrati nell’ambito del Parco Agricolo Sud Milano ; ci troviamo a Nord Ovest, il parco ha la forma di un semicerchio che circonda Milano a Sud fino ad arrivare ad Est verso l’Adda.

Dove non ci sono strade di campagna troviamo piste ciclabili, ne siamo felicissimi; incrociamo un itinerario ciclabile che secondo le indicazioni dal Parco del Ticino porta a Rho-fiera, a quanto pare si tratta di un’opera compensativa della nuova ferrovia TAV tra Milano e Novara. A Cornaredo attraversiamo un magnifico ponte che ci permette di attraversare l’autostrada A4 senza difficoltà, l’abbiamo veramente apprezzato (e fotografato!!).


Quando non c’erano le pista ciclabili abbiamo cercato di passare attraverso zone industriali, la domenica non ci passa nessuno! A Settimo Milanese passiamo per il Bosco della giretta . Arrivati a Milano (anche se all’andata non ne abbiamo approfittato) si può passare dal Bosco in città , e volendo anche dal Parco di Trenno , bellissimo.

Poi ci immergiamo nel traffico cittadino (ma la domenica, se non c’è la partita è sopportabile), superiamo lo Stadio Meazza (San Siro) e finalmente arriviamo in fiera! Parcheggiamo la bici, assaporiamo l’aria della fiera, ma per noi… è tempo di tornare a casa! ma non prima di aver mangiato un (quasi) buon panino con la salamella comprato allo Stadio e mangiato in una vietta deserta nei paraggi.


Anche se abbiamo nominato tutti questi parchi bellissimi, ci siamo dovuti dare da fare, fare lo slalom per trovare questo percorso; Akiro se l’è studiato molto; la Lombardia è (o era) bellissima, ma se si continua a costruire (quanti cantieri abbiamo visto?) non riusciremo più a fare queste gite. Noi non ci accontenteremo di striscioline di verde qua e là.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...