i diari della motocicletta

I diari della motocicletta (regia di Walter Salles _ 2004 _ 126' _ Drammatico)

E' il racconto di un viaggio incredibile di due studenti universitari lungo tutto il Sud America, due ragazzi che diventeranno Che' Guevara e il futuro ministro della salute di cuba Alberto Granado.

I due ragazzi, di estrazione borghese, partono senza un soldo, con una vecchissima motocicletta, La Poderosa, e un bagaglio molto ingombrante; intendono vivere di lavoretti, piccoli espedienti e della gentilezza di chi li accoglierà.

L'inizio è buffo, con una serie incredibile di cadute dalla moto, dalla maggior parte delle quali escono illesi, nonostante la moto sia sempre più a pezzi e letteralmente tenuta su con il fil di ferro! Il viaggio ci porta in luoghi bellissimi, montagne innevate, mare, laghi e una natura incontaminata.

Il viaggio ci porta indietro nel tempo nei siti Maya, e avanti nel tempo nelle metropoli moderne. Nel viaggio si passa dalla ricchezza più sfrenata alla povertà vissuta dalla maggior parte del popolo, accompagnata spesso dall'ingiustizia e dallo sfruttamento. Chi prima viveva dei frutti della sua terra si ritrova espropriato e deve elemosinare lavoro mal retribuito negli stessi campi (nel migliore dei casi), molte volte invece bisogna emigrare, a piedi, in cerca di qualche lavoro.

I protagonisti incontreranno gli emarginati dalla società, chi per le idee politiche, chi per delle malattie. L'esperienza nel lebbrosario è determinante nella loro formazione, e se prima viaggiavano per il solo gusto dell'esplorazione (anche del mondo femminile!!), ora viaggiano per conoscere le persone, i problemi del proprio continente, l'umanità. Al loro ritorno saranno in grado di dare alla loro vita una direzione precisa e consapevole, in sintonia con il loro senso di giustizia.

Il film, pur trattanto temi importanti, è divertente, la voglia di vivere esplode nelle feste, nelle danze e nelle musiche che ancora stiamo canticchiando: cipi cipi…oh oh!!

Annunci

One thought on “i diari della motocicletta

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...