District 9

District 9 (regia di Neill Blomkamp _ 2009 _ 112′ _ Azione)

Spettacolare ed innovativo.
I pregi non finiscono di certo alla fattura estetica del film, infatti è anche un ottimo spunto per riflettere su chi sono i diversi e cosa rende diverse le persone: la razza, il colore della pelle, i gusti alimentari? O forse sono più le caratteristiche che accomunano le popolazioni della terra? Odio e disprezzo per il diverso sono nel profondo di ogni uomo e tendono a farci amplificare le differenze, portandoci a sfogarci sul prossimo i nostri amorali istinti.

Il film parte e si sviluppa seguendo un plot abbastanza facile, ma spiegato e descritto egregiamente, facendoci cogliere sfumature dei rapporti uomo/uomo che non differiscono di molto dal rapporto uomo/alieno e che servono a calarci nell’atmosfera di paura e tensione del film. Dotato di buon ritmo e colpi di scena non stancherà mai lo spettatore.
Wikus Van De Merwe, personaggio principale della storia interpretato da Sharlto Copley, viene caratterizzato fin nelle sfumature della propria mente. Rappresenta un’intera categoria di uomini che pongono il proprio lavoro davanti alle persone (ed alle proprie famiglie), rivelando un’esistenza "vile" di spirito e ricca di paure.

La pellicola è un piacere per gli occhi! Computer grafica usata con criterio per poter immergere lo spettatore all’interno del film e farlo sembrare uno scenario futuro plausibile. Il realismo degli effetti speciali dona credibilità ad una pellicola che vuole dire molto di più a dispetto del suo genere (il termine "fanta-horror" gli sta proprio stretto).
Ottima analisi delle dinamiche di comportamento della società di fronte a dei diversi.
Apprezzabile anche la scelta di ambientare il film nel Sud Africa, e non nei soliti posti con problemi razziali come New York (o Milano…), per poter meglio esporre la natura umana che porta a ghettizzare, isolare e scaricare le colpe sui più sfortunati. E quale popolazione è più adatta del Terzo Mondo per esporre questa singolare caratteristica in comune con l’umanità?

Personalmente mi ha ricordato anche qualche videogame, un po’ per storia e per le inquadrature.
Da non perdere.

Annunci

6 thoughts on “District 9

  1.  Insieme a In the Loop, Up e Anvil! The story of Anvil, indubbiamente uno dei miei film dell’anno, in un 2009 molto migliore dal punto di vista cinematogrico del 2008.

    Fantastico l’attore protagonista (non un professionista, ma semplice amico del regista), bello il cortometraggio dello stesso regista (che doveva dirigere Halo) che ha ispirato il tutto (lo trovi in giro su internet ("Alive in Joburg") e finalmente una storia _originale_ ! (che per come si sviluppa mi ricorda di piu’ i manga che non le solite cazzate hollywoodiane con alieni che attaccano e che sono degli idioti).

    In lingua originale l’accento dei vari personaggi (Wikus e’ un Afrikaneer) mi ha fatto morire, anche se qui i nigeriani (dipinti come cannibali nel film) hanno rotto le palle con la distribuzione. Probabilmente e’ meglio farli vedere come criminali/spacciatori/assassini (come nella vita reale) che mezzi animali…

  2.  Insieme a In the
    Loop, Up e Anvil! The story of Anvil, indubbiamente uno dei miei film dell’anno,
    in un 2009 molto migliore dal punto di vista cinematogrico del 2008.

    Fantastico l’attore protagonista (non un professionista, ma semplice amico del
    regista), bello il cortometraggio dello stesso regista (che doveva dirigere
    Halo) che ha ispirato il tutto (lo trovi in giro su internet ("Alive in
    Joburg") e finalmente una storia _originale_ ! (che per come si sviluppa mi
    ricorda di piu’ i manga che non le solite cazzate hollywoodiane con alieni che
    attaccano e che sono degli idioti).

    In lingua originale l’accento dei vari personaggi (Wikus e’ un Afrikaneer) mi ha
    fatto morire, anche se qui i nigeriani (dipinti come cannibali nel film) hanno
    rotto le palle con la distribuzione. Probabilmente e’ meglio farli vedere come
    criminali/spacciatori/assassini (come nella vita reale) che mezzi animali…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...