L’Italia da salvare

Dalle Alpi Orobie a Taranto, da Vasto ai Monti Russu, dove c’è un bel paesaggio, un mare limpido o un bel pendio da sfruttare c’è lo zampino dell’uomo che vorrebbe poter cambiare le cose… In Italia ci sono moltissime zone stupende che l’uomo vorrebbe cementificare o sfruttare, il Corriere dedica una rubrica "L’Italia da salvare" a questi soprusi quotidiani per poter conoscere meglio le zone a rischio estinzione e cercare di arginare in qualche modo il problema.

Ci sono case, paesi, ambienti, parchi e riserve naturali che meritano di rimanere come sono e di non finire nel tritatutto di deroghe, abusi e speculazioni edilizie. In alcuni casi perché sono un patrimonio dell’Italia, in altri semplicemente perché rappresentano un valore per il paesaggio, per gli esseri umani o gli animali, che abitano quei luoghi. Nel nostro paese sopravvive, nonostante tutto, un patrimonio naturale e architettonico a cui non si deve rinunciare. Ci definiamo “Giardino d’Europa”, invitiamo i turisti di tutto il mondo a venirci a visitare. Ma, come per tutti i giardini, serve cura e manutenzione. Spesso, come in Abruzzo, è mancata.
(fonte Corriere)

L’archivio delle segnalazioni

Se volete inviare anche voi la vostra segnalazione dei luoghi da preservare dovete inviare una mail all’indirizzo italiadasalvare@wwf.it con il proprio nome, cognome e numero di telefono, corredandola con almeno una fotografia recente (o un video) e un testo illustrativo che spieghi la storia della località e il suo valore, paesaggistico e/o culturale.

Nell’ultimo appuntamento con la rubrica il Corriere pone l’attenzione su un dossier "2009, l’anno del cemento" realizzato dal WWF e dell’Università dell’Aquila in cui si parla della cementificazione, che negli ultimi 25 anni (dal 1990 al 2005) ha urbanizzato una superficie agricola che equivale alla superficie del Veneto!

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...