Sette anime (regia di Gabriele Muccino _ 2008 _ 123′ _ Drammatico)

Muccino, Will Smith ed una valigia, chissà per quanto li vedremo ancora insieme 8D

Della storia non vorrei dir nulla come sempre, ma soprattutto in questo caso, sarebbe meglio non aver visto nemmeno il trailer per gustarsi al meglio questo film.
Forse anche per via dell’unico grande problema della pellicola che mi sento in dovere di sollevare: la troppa linearità dell’intreccio (!), in pratica si sente proprio una mancanza di suspense che dia un po’ di brio in più alla storia. A parte la "confusione iniziale" dello spettatore dovuta all’esposizione dei vari elementi ed al prendere forma della storia. Da lì in poi, infatti, lo spettatore si farà un idea abbastanza fedele al resto della trama, e questo non può che crepar irrimediabilmente il giudizio finale.

Resta il fatto che è un buon film nel suo genere: tendente all’infinito allo strappalacrime (nel senso che ci si commuove per sempre), ma non il solito polpettone piatto, qui vi sono elementi che rendono la storia un po’ più originale (uhm… si forse non è la parola giusta in questo caso…) e moderna.
Buona la recitazione, del solito polivalente Will Smith (Hancock, Io sono leggenda, Io, robot) e, piacevole "scoperta" questa Rosario Dawson (Sin city, La casa del diavolo).

Se andrete a vederlo preparate i fazzolettini. Tanti fazzolettini.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...