Little Miss Sunshine (regia di Dayton-Faris _ 2006 _ 101′ _ commedia)

E’ un film molto carino e adatto a tutta la famiglia. Parla di una famiglia normale, nel senso di scombinata, dove ognuno emerge ed è amato per i propri difetti, passioni, ambizioni, personalità e anticonformismo. A suo modo il film affronta temi importanti in diverse fasi della vita come l’essere accettati, l’adolescenza, la convivenza, la carriera, la morte, ma tutto con un pizzico di ironia che lo rende leggero e gustosissimo.

La parte finale con il concorso di bellezza x bambine è favolosa, con tutte quelle orrende bambine filiformi acconciate come delle donne  adulte che fanno impressione, è una fantastica metafora della bruttezza del conformismo a tutti i costi. Secondo me è anche un ritratto dell’infanzia che si sta perdendo. Le generazioni dei nostri genitori l’hanno avuta ridotta perchè dovevano andare a lavorare giovanissimi; adesso, pur stando in casa fino all’età adulta l’infanzia è ridotta x la mancanza del gioco all’aperta con i coetanei, e la precoce imitazione dello stile di vita dei genitori (che a loro volta cercano di avere quello dei propri figli…)

Annunci

3 thoughts on “

  1. La parte finale con il concorso di bellezza è forse la parte più agghiacciante e terribile di tutti i film visti negli ultimi anni (più degli horror, più della scena della sauna in cronenberg…) agghiacciante!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...