La promessa dell’assassino

Capolavoro di David Cronenberg in cui ritroviamo il Viggo Mortensen presente nel precedente film del regista A history of violence, come ad avvalorare la tesi per cui tende a formare un dittico oggettivamente indissolubile tra i film che li permette di raggruppare a due a due, ma non solo per la presenza del biondo attore (vi sono anche delle violenze sul "debole", sulla famiglia che accomunano un po’ entrambi i film).

Il film si rivela essere più spirituale che legato ad una concezione carne-metallo come nei precedenti film, ovviamente non vi è un azione frenetica ma non disdegnamo i pochi e sparsi casi di violenza (ragionata e dovuta, non regalata!) e l’uso sapiente della regia che ci colpisce e sconcerta senza strafare e senza dover ricorrere ad inquadrature dirette.
Gli attori sono tutti magistrali nelle loro interpretazioni, purtroppo il doppiaggio in italiano fa un po’ storcere il naso per via della pacchiana e banale inflessione Russa che hanno dato ad alcuni personaggi.

Non vi sono parole per spiegare questa pellicola in cui vi sono molte delle tematiche care a Cronenberg sapientemente miscelate e servite al pubblico per sconcertare, ma anche per farci riflettere sulle origini della violenza.

Annunci

2 thoughts on “

  1. Pingback: Society – The horror | no! no! no! e no!

  2. Pingback: Cosmopolis | no! no! no! e no!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...