guida galattica per autostoppisti (regia di Garth Gennings _ 2005 _ 109′ _ fantascienza comica)

Se volete viaggiare nello spazio mi raccomando portatevi dietro nell’ordine, il vostro asciugamano e la guida galattica per autostoppisti; l’asciugamano e’ la metafora della casa? ovvero, dove c’è il tuo asciugamano è casa, perchè la casa non è una cosa materiale ma è il gruppo di persone con le quali vivi e che ti vogliono bene? non so, perchè Akiro sostiene che l’asciugamano è la cosa più importante dell’universo ma… lui ha letto il libro, o almeno così dice! personalmente dal film non ne ho capito l’utilizzo, ma questo perchè non capisco lo humor Inglese, ahimè

Il film è pieno di episodi carini; inannazi tutto il presidente della Galassia, così biondo, così vanitoso, sembra il cantante di un gruppo di hard rock in decadenza, ma vanitoso, che per essere accettato dalla Galassia si fà dividere il cervello in due perchè uno è troppo per la media accettabile, questa è una trovata geniale! infatti tantissimi politici al giorno d’oggi sen’altro si son fatti togliere una parte del cervello; ad Akiro però non è piaciuta l’idea della testa sotto, la testa doveva essere di fianco all’altra testa!!

Che la specie più intelligente sulla terra non fosse l’uomo questo è chiaro anche senza andare al cinema, dato che ci spariamo tra di noi; non mi sembra di aver visto in nessun documentario di specie che uccidono elementi della stessa specie, e che impiegano la propria intelligenza per fabbricare armi.. In questo film le altre specie che si incontrano nella galassia sono parodie dell’Uomo, quindi presentano gli stessi difetti e gli stessi comportamenti stereotipati, non è un film scientifico, non è richiesto che gli extra-terresti abbiano forme diverse da quelle che conosciamo; comunque non vorrei essere un divano;

Certo, tutti hanno elogiato la scena del capodoglio, le sue massime filosofiche, ma, personalmente, mi identifiico di più nella filosofia del vaso di fiori, molto più semplice, perchè succedono sempre, ripetutamente , le stesse cose, e mi chiedo ANCORA? UFFA!! comunque quando a tutti piace solo una scena non vuol dire che sia una scena memorabile, ma che forse si tratta dell’unica scena del film sopra la media.

Inoltre… finalmente un film che ci fà vedere come è stata creata la terra, direi che accetto questa come versione DEFINITIVA, certo che di DOMANDE a cui rispondere ce ne sono un sacco.

Il film non mi ha fatto sbellicare dalle risate come ho letto in giro, però è carino; una pietra miliare lo è forse il libro, che magari leggerò.

Annunci

9 thoughts on “

  1. “L’asciugamano, dice, è forse l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini-zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente.”
    da http://it.wikiquote.org/wiki/Douglas_Adams

  2. “L’asciugamano, dice, è forse l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini-zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente.”
    da http://it.wikiquote.org/wiki/Douglas_Adams

  3. “L’asciugamano, dice, è forse l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini-zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente.”
    da http://it.wikiquote.org/wiki/Douglas_Adams

  4. “L’asciugamano, dice, è forse l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini-zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente.”
    da http://it.wikiquote.org/wiki/Douglas_Adams

  5. “L’asciugamano, dice, è forse l’oggetto più utile che un autostoppista galattico possa avere. In parte perché è una cosa pratica: ve lo potete avvolgere intorno perché vi tenga caldo quando vi apprestate ad attraversare i freddi satelliti di Jaglan Beta; potete sdraiarvici sopra quando vi trovate sulle spiagge dalla brillante sabbia di marmo di Santraginus V a inalare gli inebrianti vapori del suo mare; ci potete dormire sotto sul mondo deserto di Kakrafoon, con le sue stelle che splendono rossastre; potete usarlo come vela di una mini-zattera allorché vi accingete a seguire il lento corso del pigro fiume Falena; potete bagnarlo per usarlo in un combattimento corpo a corpo; potete avvolgervelo intorno alla testa per allontanare vapori nocivi o per evitare lo sguardo della Vorace Bestia Bugblatta di Traal (un animale abominevolmente stupido, che pensa che se voi non lo vedete nemmeno lui possa vedere voi: è matto da legare, ma molto, molto vorace); infine potete usare il vostro asciugamano per fare segnalazioni in caso di emergenza e, se è ancora abbastanza pulito, per asciugarvi, naturalmente.”
    da http://it.wikiquote.org/wiki/Douglas_Adams

  6. il film è carino (la mia scena preferita è quella del rito con i fazzoletti bianchi e lo starnuto), ma non rende l’idea di quanto grande siano i libri!
    Ciao
    PS: anche la scena del vaso di petunie risulta molto più chiara…

  7. il film è carino (la mia
    scena preferita è quella del rito con i fazzoletti bianchi e lo starnuto), ma
    non rende l’idea di quanto grande siano i libri!
    Ciao
    PS: anche la scena del vaso di petunie risulta molto più
    chiara…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...