BELGIO 6-OTT-2005

LE ROEULX
Prima tappa della giornata lo stabilimento della St-Feullien, anche in questo caso ci ritroviamo davanti a una fabbrica, quindi , dopo la foto di rito, decidiamo di proseguire con un pranzetto alla Taverne Le XVIII Siecle – Rue Grande 4 – 7070 Le Roeulx; il locale è accogliente, tavoloni in legno, si mangia la pasta, che a questo punto diventa un piatto forte del nostro soggiorno in Belgio ; dopo la mangiata ci facciamo un giretto in centro e con nostra sorpresa scopriamo che anche alcuni monumenti di Le Roeulx fan parte del patrimonio dell’Unesco; era il giorno di chiusura della più famosa Brasserie Friart, del resto per tornare dobbiamo lasciarci dietro qualcosa di inconcluso

CHIMAY
Arriviamo a Chimay e per prima cosa dobbiamo trovare un posto dove dormire, non avevamo prenotato niente; i bed and breakfast sembrano molto carini, ma sono occupati (ed uno a cui abbiamo chiesto il prezzo era anche costoso), finiamo in un Motel, why not? il proprietario è un signore di mezza età molto gentile, preoccupato perchè forse la stanza non era ancora finita, comunque ci dà un appartamentino soppalcato carino, non ci possiamo lamentare; certo noi siamo già così fuori che per accendere il calorifero… ci siamo riusciti solo la mattina dopo! Alla fine il Motel è stato una sorpresa anche a colazione, con un pane buonissimo e marmellata fatta in casa, neanche in un agriturismo si trova a volte! E’ ora del nostro momento mistico, alla ricerca dell’Abbaye Notre-Dame de Scourmont; abbiamo fatto un giro all’interno del parco dell’abazia, ci sono diversi alberi secolari, fiori e siepi ben curati, una passeggiata silenziosa che invita alla riflessione; comunque un luogo di culto e per quanto in un’area vien fatta la birra, rimane un luogo sacro da rispettare, da visitare riflettendo che non stiamo andando al pub; Il pomeriggio prosegue con una visita di Chimay, il paese è molto piccolo, carino, con la sua chiesa ed un castello (che però ha dei giorni di visita particolari); la città è attraversata da un canale, non molto pulito, speriamo che la birra non la facciano con quell’acqua; per la cena torniamo nei pressi dell’abazia, e ceniamo all’Auberge de Poteauprè; mi butto sui formaggi e sulla Chimay Premium, il tutto in dosi abbondanti! Si mangia e si beve proprio bene in Belgio! e chi se ne và più via!

Le Roeulx – unesco
Auberge de Poteaupre

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...