Torneranno i prati

Torneranno i prati Ricostruzione di una trincea della prima guerra mondiale, claustrofobica, asfissiante, maleodorante e gelida nel freddo inverno del fronte.
Reclute malate, infreddolite, a volte deliranti in balia di uomini al caldo che muovo vite come fossero pedine.
Allucinante come documentario, il film di Ermanno Olmi si perde quando cerca di darsi un tono forse troppo elevato e mostrandoci pezzi di repertorio scollegati dal resto della pellicola.

Sicuramente ben girato e la trincea è veramente impressionante, ma non so se possa bastare questo per un buon film.
Io comunque l’ho apprezzato e credo che lo rivedrei.

Nel limbo tra vedere e non vedere.

Una chicca/parodia di Ortolani: Torneranno i prati stellari

Il trailer:

Dragon Trainer

Dragon trainer Realizzazione tecnica ottima ed accattivante, discretamente divertente sebbene poco originale.

Un film per una serata semplice e poco impegnativa, a volte il cinema è pure intrattenimento senza troppi fronzoli, magari anche ripetendosi ma, di sicuro, senza annoiare.

Fate voi. 🙂

Il trailer:

Viaggio a Tokyo

Viaggio a TokyoNel complesso molto giapponese 🙂 e molto osannato dalla critica. Ne prendo atto conscio di non aver forse capito molto di questo film.

Anzi, sicuramente non l’ho capito, per problemi di cultura diversa: dato le cose dette mi sembrano espresse in modo fin troppo “velato” per essere facilmente interpretate.
Di sicuro è una pellicola di altri tempi e luoghi, che si ripete per tematiche: affascinante forse ripercorrere alcuni passi comuni ma a volte mi sembra di non capire quanto di quello che vediamo sia realmente voluto.

Colpa mia, ma non credo che lo riguarderò sebbene sia, appunto interessante per le tematiche universali.

Eviterò una seconda visione.

Il trailer:

Spectre

SpectreEnnesimo film dell’agente segreto più famoso, fatica però riuscita a metà.

Contrariamente agli altri Bond questo è meno divertente e coinvolgente. Le battute sono quasi tutte scontate, l’azione però non ne risente e la pellicola che otteniamo ritrae un Bond forse più umano ma non sicuramente il migliore tra gli ultimi di Craig.

Dopo la verve e l’aria di cambiamento del primo Casino Royale, siamo tornati a calcare ruoli conosciuti senza strabiliare lo spettatore.

Nella norma. Probabilmente solo per appassionati.

Il trailer:

Anime nere

Anime nereBel film, in cui spiccano fotografia, paesaggi ed una storia asciutta e tesa, ambientata in una Calabria poco conosciuta ma molto discussa.

Noir con l’ndrangheta presente in ogni inquadratura, senza mai però strafare ne romanzare troppo la realtà.
Uno spaccato realistico di come è nata, com’è e dei motivi per cui si autoalimenta.

Rivelazione.

Il trailer:

Fed Up

Fed up

Il documentario descrive la tesi che dietro l’obesità negli Stati Uniti ci sia un errato approccio all’alimentazione. Questo per via dei soliti interessi in gioco delle grandi multinazionali che per lavarsi le coscienze (ed aumentare il fatturato) puntano ad incentivare l’attività fisica delle persone piuttosto che aumentare la qualità degli ingredienti nei loro prodotti.

Ed in effetti zucchero, sale,… sono alla base di dipendenze e di scompensi alimentari.

Interessante.

Ecco un video di presentazione: